Dopo le abbuffate, niente digiuni: scegliete il regime detox!

Dopo le abbuffate, niente digiuni: scegliete il regime detox!
Dopo le abbuffate, niente digiuni: scegliete il regime detox!

Depurarsi dopo le abbuffate delle Feste non è solo una “moda” ma una necessità. Quindi non significa solo tornare in forma e sgonfiarsi ma anche “disintossicarsi”. Durante le Festività non solo si abusa di cibo e di bevande poco salutari. I grassi aumentano notevolmente l’apporto calorico mentre l’alcol danneggia il nostro fegato.

 

PURIFICARE INTESTINO CON CIBI RICCHI DI FIBRE, ACQUA E VITAMINE

Qualsiasi dieta depurativa fonda la sua efficacia su una corretta idratazione e quindi sul consumo adeguato di acqua (almeno 2 litri al giorno) e la scelta di cibi freschi, soprattutto frutta e verdura e alimenti che facilitano la digestione, messa a dura prova dai cenoni.

Fondamentale è il ricorso ai rimedi naturali offerti dalle tisane, ad esempio, quella al finocchio che ha le capacità stimolanti nei confronti dello stomaco e dell’intestino. Per questo motivo la tisana al finocchio contrasta i problemi di digestione e il dolore addominale. Oppure tisana alla betulla o alla malva, che, bevuta a piccoli sorsi anche durante la giornata, contiene mucillagini che saziano e tamponano i succhi gastrici.

Nella dieta depurativa,  possiamo scegliere fonti integrali di carboidrati complessi (pane, pasta, crackers, fette biscottate ecc.) perché apportano più fibra e più micronutrienti (sali minerali e vitamine) rispetto al prodotto raffinato, ed inoltre aumentano il senso di sazietà, facilitano il transito intestinale e riducono l’indice glicemico del pasto.

 

Nella dieta depurativa da seguire dopo le feste non devono mancare le la frutta e verdura consigliabile di stagione:

  • Arancia. In qualsiasi varietà, le arance sono preziose perché sono dei veri e propri concentrati di vitamina C, utili per purificare l’organismo e per rafforzare le difese immunitarie.
  • Limone
  • Pompelmo. Tra gli agrumi, il pompelmo si differenzia poiché contiene provitamina A, C, D, B1, P. Alla funzione depurativa, accompagna quella antitumorale e anti-colesterolo.
  • KiwiNon tutti sanno che proprio il kiwi è uno dei frutti più ricchi di vitamina C: mangiato da solo o all’interno di una macedonia, permetterà all’organismo di ritrovare l’equilibrio.
  • Cavolfiore. In questa verdura sono concentrate sia le vitamine (A e C) che i minerali (potassio, calcio, fosforo, ferro) più importanti per i nostri organi depurativi. Sono indicate anche gli altri componenti della famiglia delle crucifere (broccoli, cavolo, verza, cavolo romano…) ricchi di vitamine, sali minerali, fibre e sostanze antitumorali.
  • CarciofoNoto per le capacità digestive, il carciofo favorisce la diuresi e abbassa i livelli di colesterolo, incrementati dai tipici piatti natalizi.
  • Finocchio. Con piatti a base di finocchi, è possibile agire sul gonfiore addominale, oltre che sulla facilitazione della digestione. Proprietà tale per cui molte tisane digestive sono proprio a base di finocchio.

Il consiglio degli esperti è di consumare 2 porzioni di frutta fresca al giorno e almeno 2 porzioni di verdura, da inserire sia a pranzo che a cena, variando tipologia e colore in modo da fornire tutti i micronutrienti necessari per il buon funzionamento dell’organismo.

Per altri consigli chiedete in farmacia!

 

 

 

Related posts

Giornata Body Composition

Giornata Body Composition

Giornata Body Composition Un buon controllo dello stato nutrizionale, dell’idratazione è  ritenuto il top per intervenire in modo saggio sulla linea, sul peso e sullo stato di salute. Martedì 2 Settembre GIORNATA BODY COMPOSITION   VALUTAZIONE DELLA MASSA CORPOREA Il body composition viene realizzato con la bioimpedenziometria.   É una metodica di facile esecuzione, rapida e